Cirio dal ministro Lamorgese per i danni del maltempo. PD ringrazia il Presidente e chiede attenzione per tutto il Biellese

0

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il comunicato stampa diffuso dalla segreteria tecnica del PD Biellese in merito alla visita del Presidente della Regione Piemonte Albero Cirio che nel tardo pomeriggio di ieri, lunedì 5 ottobre, ha voluto compiere personalmente un sopralluogo nel Comune di Rosazza, tra i più colpiti dal maltempo dei giorni scorsi.

Il presidente del Piemonte è venuto in visita a Rosazza, nell’Alta Valle Cervo per osservare di persona lo stato dell’arte e le criticità emerse dopo l’ondata di maltempo. Il Partito Democratico Biellese lo ringrazia: interpretiamo la Sua presenza come la volontà di verificare di persona quanto sia stata devastante l’ondata di maltempo che ha colpito il territorio biellese per quindi, poi, intervenire. Siamo stati pesantemente colpiti in un territorio che ha evidenti difficoltà ad affrontare e risolvere da solo le decine di eventi che hanno ferito i nostri Comuni. Consideriamo la presenza del Presidente di Regione Cirio a Rosazza come il segnale di una vicinanza ai problemi del Biellese intero, ben comprendendo che non potesse fare sopralluoghi in tutti i nostri Comuni colpiti dal maltempo. È opportuno infatti rimarcare l’esigenza che l’attenzione immediata che è stata dimostrata si tramuti quanto prima in atti e azioni che abbiano l’obiettivo di produrre finanziamenti per il pronto intervento e ristoro per tutti i nostri Comuni alluvionati.

Intanto, questa mattina, sulla pagina Facebook di Alberto Cirio è comparso un post in cui il Governatore dichiarava di aver appena consegnato nella mani del ministro dell’Interno Luciana Lamorgese un dossier con la stima dei danni riportati dal Piemonte a seguito delle abbondanti precipitazioni che si sono abbattute sul territorio tra venerdì e la notte di sabato scorsi.

“Ho appena consegnato al ministro degli Interni Lamorgese una prima rendicontazione dei danni e l’elenco degli interventi di somma urgenza necessari al ripristino in sicurezza del nostro territorio – ha scritto Cirio -. Le cifre non sono ancora definitive, ma sommando i danni alle opere pubbliche a quelli subiti dai privati, famiglie e aziende (industria, commercio, artigianato, agricoltura) parliamo di una cifra che si aggira intorno a un miliardo di euro. Ringrazio il Ministro per l’attenzione. Il Piemonte ha sempre pagato tanto e ricevuto poco. Ma ora è necessario che il Governo faccia la sua parte”.
Condividi:

Commenti chiusi