ABBIAMO BISOGNO DEL TUO AIUTO

Un tuo piccolo contributo in questo momento per noi è molto importante.

Truffa online con ricarica PostePay: vende un tavolo ma invece di ricevere denaro paga 1.450 euro

0

Ancora una truffa online sul solito sito internet Subito.it. Il metodo è sempre lo stesso, quello delle finte ricariche PostePay. I fatti risalgono al mese di marzo scorso quando un uomo del 1972 residente in Valle Elvo ha messo in vendita sul sito di compravendite un tavolo in legno del valore di 350 euro.

Contattato telefonicamente dal finto acquirente, l’uomo viene convinto a recarsi presso il più vicino sportello Postamat per ricevere la ricarica dell’importo pattuito. Ma qui le cose vanno diversamente perché il 47enne biellese, invece di incassare i 350 euro, effettua versamenti sulla carta ricaricabile del truffatore per una somma di 1.450 euro.

Questa parte della truffa viene messa in atto guidando telefonicamente il raggirato e inducendolo ad effettuare operazioni di versamento invece che di accredito. Quando la vittima si accorge di non aver ricevuto nulla ma anzi di aver pagato, la controparte sparisce rendendosi irreperibile.

In questo caso sono stati i militari dell’Arma di Andorno Micca a risalire al titolare della ricaricabile e dell’utenza telefonica: si tratta di un 20enne residente a Dalmine ma di origini ucraine, già gravato da precedenti specifici. Il ragazzo è stato quindi denunicato per truffa.

Condividi:

Commenti chiusi