Bi.T quotidiano ha bisogno del tuo aiuto

Cara lettrice, caro lettore, un tuo piccolo contributo, in questo momento particolare, per noi di Bi.T sarebbe davvero molto importante. Grazie per l'aiuto!

Tessile e Salute. Angelo Del Favero è il nuovo presidente: succede al past president Franco Piunti

0

Martedì scorso 16 giugno si è svolta l’assemblea dei Soci dell’Associazione Tessile e Salute, nel corso della quale è stato rinnovato il Consiglio Direttivo. I nuovo membri del direttivo sono: Angelo Del Favero, per conto dell’Unitelma Sapienza Università degli studi di Roma, Massimo Foscale, per conto della Camera di Commercio e Marco Piu di Tessile e Salute.

Inoltre parteciperanno, in veste di invitati, Matteo Cavelli, della Federazione Tessilvari e del Cappello e Fulvia Bacchi di UNIC, Unione Nazionale Industria Conciaria.

Il nuovo Consiglio Direttivo ha nominato come presidente Angelo Del Favero (foto accanto), che prende il posto di Franco Piunti; mentre il nuovo Direttore di Associazione Tessile e Salute è Marco Piu che prende il posto di Mauro Rossetti, quest’ultimo confermato in qualità di Procuratore.

Angelo Del Favero che attualmente insegna all’Unitelma Sapienza di Roma può vantare un curriculum di tutto rispetto: laureato in Scienze Statistiche ed Economiche a Padova, è stato consulente del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, Direttore generale della Città della Salute e della Scienza di Torino, Presidente della Federsanità ANCI, Direttore dell’Istituto Superiore di Sanità.

«Sono onorato – ha dichiarato il past president Franco Piunti –  sia di aver sostituito il primo presidente, Paolo Piana, sia di essere sostituito da Angelo del Favero che conosco da quando era Direttore generale a Torino».

In assemblea il neo presidente si è impegnato potenziare e valorizzare l’Associazione come soggetto nazionale indipendente a servizio delle aziende, dei consumatori e del Ministero della Salute.

Del Favero, infatti, grazie ai ruoli che ha ricoperto, ha una rete di contatti, sia presso il Ministero della Salute, sia presso varie Università italiane che metterà a disposizione di Tessile e Salute.

Franco Piunti ha ringraziato i collaboratori Mauro, Marco, Barbara e Giuseppe, il Consiglio Direttivo e i soci per il sostegno.

Nel corso dell’assemblea, inoltre, si sono esposte le principali attività svolte nel corso dell’esercizio 2019/20:

L’Associazione si è trasformata in Impresa Sociale
L’Associazione ha deciso la sua trasformazione in Associazione Tessile e Salute – Impresa Sociale avendo accuratamente valutato il contesto in cui opera e le motivazioni quali elementi solutori dei problemi individuati in esso.

L’iter di trasformazione, avviato con decisione unanime del Consiglio Direttivo ed approvato dall’assemblea straordinaria dei soci, è giunto a compimento l’8 agosto 2019 con l’iscrizione da parte della CCIAA di Biella e Vercelli di Associazione Tessile e Salute – Impresa Sociale nel Registro Imprese alla voce “Impresa Sociale”.

L’impresa Sociale permetterà di potenziare le attività già in essere e in particolare:

  • la ricerca scientifica in merito alla eco-tossicologia e alla sostenibilità chimica;
  • la realizzazione e il mantenimento di standard eco-tossicologici;
  • la ricerca scientifica nell’ambito degli articoli “funzionalizzati”;
  • il rilascio di una certificazione, basata sul monitoraggio delle supply chain, a tutela del consumatore e delle imprese di qualità;
  • il supporto tecnico alla Pubblica Amministrazione in primis ai Ministeri;
  • il supporto alle Associazioni dei Consumatori per far crescere un consumo informato.

Il marchio di certificazione europeo
A fronte della nuova legislazione europea in materia, Tessile e Salute:

  • ha svolto un approfondito studio per creare il nuovo “logo” capace di sintetizzare la mission associativa, scegliendo quindi il logo ETHIC.ET; 
  • ha avviato la procedura che ha portato al deposito del marchio ETICH.ET.

Continua il lavoro di Certificazione e Produzione delle linee guida per le Aziende
Il rilascio della “Dichiarazione di partecipazione al progetto Tessile e Salute” al fine di mettere le imprese in condizioni di rispondere ad ogni richiesta giunta loro dal mercato nell’ambito della sicurezza degli articoli.

L’Associazione ha avviato il monitoraggio di intere supply chain mettendo in campo una serie di azioni che mirano a:

  • mettere in sicurezza le filiere per dare tranquillità e garanzie ai brand e alle imprese;
  • ridurre i rischi e i costi;
  • fornire strumenti per la promozione delle Imprese;
  • migliorare l’accesso ai mercati internazionali;
  • costituire un’unica voce autorevole in grado di contrapporre alle richieste assurde risposte tecnico/scientifiche.

L’audit in corso da parte di Certiquality da cui è già emerso che lo schema di ispezione di Tessile e Salute è allineato ai criteri standard ISO 17020:12 “Requisiti per il funzionamento dei vari tipi di organismi che eseguono ispezioni”.

È continuato il supporto al Ministero della Salute e al sistema delle imprese per l’implementazione del Regolamento europeo REACH.

Ha partecipato come coordinatore tecnico per la sostenibilità chimica al 3° International Roundtable on Sustainability organizzato in Milano da Camera Nazionale della Moda Italiana con i brand del Fashion del lusso sia italiani che stranieri.

Ha partecipato quale referente tecnico, alla Commissione Sostenibilità di Camera Nazionale della Moda Italiana (Prada, Armani, Gucci, Valentino, Versace, ecc.) per la realizzazione delle Linee Guida sulle buone prassi di fabbricazione.

Ha avviato all’iniziativa per contrastare la proposta della Francia e della Svezia sui sensibilizzanti che metterebbe, una volta approvata, la chiusura di molte aziende.

Al fine di poter affrontare concretamente la materia, l’Istituto Superiore di Sanità e Associazione Tessile e Salute hanno presentato al Ministero della Salute una scheda progettuale finalizzata alla ricostituzione dell’Osservatorio Nazionale Dermatologico, non essendoci al momento risposte ci si sta muovendo per avviare l’iniziativa con gli stakeholder interessati: Camera Nazionale della Moda Italiana, Federchimica, Sistema Moda Italia, Unione Nazionale Industria Conciaria.

Al fine di poter affrontare concretamente la materia, l’Istituto Superiore di Sanità e Associazione Tessile e Salute hanno presentato al Ministero della Salute una scheda progettuale finalizzata alla ricostituzione dell’Osservatorio Nazionale Dermatologico.

Collaborazione con l’Istituto Superiore di Sanità
L’Associazione ha dato il suo contributo al Comitato scientifico dell’Istituto Superiore di Sanità per la produzione delle linee guida sulla sanificazione degli abiti nel contesto pandemico.

Collaborazione con il CNR
Si sta lavorando per la costituzione del Centro di ricerca e sperimentazione nazionale, indipendente, per verificare l’idoneità dell’utilizzo del tessile per la prevenzione, cura, riabilitazione e sulla sostenibilità ambientale in grado di difendere il consumatore e l’ambiente e dare certezze alle aziende del settore.

Su tale progetto hanno dato la loro disponibilità l’Istituto Superiore della Sanità, STIIMA-CNR di Milano, il Politecnico di Torino, le Università di Torino, e del Piemonte Orientale, l’Università La Sapienza di Roma, la Scuola Superiore di Sant’Anna di Pisa e la ASL di Biella.

Ha dato il suo contributo affinché il CNR nazionale potenzi il Laboratorio di Biella come riferimento del Ministero della Salute

Collaborazione con il Politecnico di Torino
È proseguita l’attività di ricerca relativamente al tema “comfort” e del “benessere” con aziende e conseguente attività all’interno della Camera climatica.

Iniziative a difesa dei consumatori
Il continuo contatto con le associazioni dei consumatori che si è concretizzato con la partecipazione dell’Associazione Europea “European Consumers Union” al Consiglio Direttivo.

Incontri con le Associazione dei consumatori rappresentati dall’European Consumers Union e con Consumers Forum nei quali si è concordato l’avvio di corsi di formazione sulle tematiche del settore tessile per i consumatori.

La partecipazione a programmi televisivi per denunciare il problema di salute legato alla circolazione di articoli di importazione non conformi ai requisiti.

2° Premio Elsa Piana-Tessile e Salute
A breve partirà il bando del premio Elsa Piana – Tessile e Salute che avrà come tema il miglioramento dei Dispositivi di Protezione Individuale comprese le mascherine.

c.s.

Condividi:

Commenti chiusi