ABBIAMO BISOGNO DEL TUO AIUTO

Un tuo piccolo contributo in questo momento per noi è molto importante.

Biella. Corradino e le promesse da marinaio in campagna elettorale: arriva il Circo Orfei con gli animali

0

Difficile surfare sull’onda lunga delle corbellerie che con cadenza ormai quasi quotidiana Corradino e i suoi riescono ad elargire, per la gioia dei media biellesi e delle minoranze consiliari. Sarà l’età che comincia a farsi sentire? Qualche piccolo, comprensibile, calo di fosforo?

Mah…

Sta di fatto che dopo aver fatto l’ennesima figuraccia, tentando di mascherare (ok, siamo a Carnevale!) goffamente una scelta politica con un dovere imposto nientepopodimeno che da una circolare ministeriale, il buon Re Claudio è riuscito pure a dimenticarsi cosa aveva promesso ai suoi elettori in campagna elettorale. Roba di pochi mesi fa, non di decenni…

Correva il 22 maggio dello scorso anno, quando sul profilo Facebook Claudio Corradino Sindaco compariva, come scolpita nella roccia, la seguente lapidaria intenzione: “Io voglio bene agli animali e se sarò eletto Sindaco di Biella farò un’ordinanza che vieti di esibirsi a circhi o altri spettacoli viaggianti in cui si usino animali per fare spettacoli”.

DETTO, FATTO…

Ecco, al di là dell’italiano vagamente perfettibile dell’enunciato, accade che a Biella stia per arrivare il mitico circo targato Moira Orfei, ma ereditato (dopo la scomparsa della mamma nel 2015) dal figlio Stefano, con tanto di animali in cattività e spettacoli che li vedono protagonisti.

Con buona pace dell’elettorato leghista amante degli animali…

Persino un noto amico degli animali, il biellese Alberto Scicolone (suo il merito di aver portato al Parco della Rovere il nuovo Giardino di Angelo!), politicamente contiguo al centrodestra cittadino, ci è rimasto male. E lo ha pure scritto su Facebook a chiare lettere, ma poi – pare – gli abbiano fatto cambiare idea.

Chi non cambia idea, e ormai non si limita più a storcere il naso, è l’onorevole Andrea Delmastro. A Roma, infatti, qualcuno dei suoi (a cominciare dalla stessa Giorgia Meloni), non ne può più di vedere accostato il nome del volto televisivo di partito (Delmastro è sempre più spesso ospite di trasmissioni televisive in giro per il Belpaese) a quello di un’Amministrazione che troppo spesso ascende alle cronache nazionali per motivi decisamente emendabili…

Come dire? Caro Andrea, lo sai, noi crediamo molto in te, ma vedi di mettere a posto la situazione a casa tua, altrimenti come facciamo a mandarti in giro per la Penisola (isole comprese!) a rappresentare Fratelli d’Italia se a Biella ogni tre per due succede un ’48? Ci dispiacerebbe un sacco se la tua fulgida carriera politica dovesse risentire di questo “piccolo” intoppo, ma tant’è…

La controffensiva di Delmastro è già partita, ma i primi proiettili sono andati a vuoto… La richiesta della testa del vice sceriffo Moscarola (dalla panchina, Livia Caldesi si era già tolta la tuta e aveva iniziato il riscaldamento a bordo campo…), non ha sortito effetto per la fiera opposizione della Lega biellese. Ma il messaggio è arrivato forte e chiaro, anche a noi: “Occhio ragazzi, che alla prossima fesseria vi mando su l’artiglieria pesante”.

A buon intenditor poche parole…

Intanto, godiamoci il Circo Orfei!

Appuntamento a Città Studi dal 28 febbraio al 9 marzo.

Da Biella è tutto, possiamo tornare ad occuparci a reti unificate di Coronavirus.

Condividi:

Commenti chiusi