Vaccino anti Covid, l’Italia corre. Asl Biella taglia il traguardo delle 3mila somministrazioni

0

L’Italia è al primo posto in Europa per il numero di vaccini anti Covid somministrati. Un dato che fino ad un paio di settimane fa sembrava inimmaginabile, quando si discuteva del tipo di siringhe da utilizzare, si vaneggiava dei quantitativi delle forniture (ovviamente troppo bassi), si blaterava della carenza di personale infermieristico per le vaccinazioni e si additava il commissario straordinario per l’emergenza Covid, Domenico Arcuri, come l’unico responsabile dell’ennesima Caporetto della sanità italiana.

Stampa e media (soprattutto) di destra a colonne e reti unificate, anzi, clonate, preconizzavano sciagure in tutto il Paese, che nemmeno le sette piaghe d’Egitto. Ma ancora una volta, le Cassandre al servizio di certa politica da bar (o da piola, per restare a casa nostra), hanno dimostrato la solita, totale incapacità di raccontare agli Italiani le cose come stanno. Perché attaccare, sobillare, urlare idiozie ai quattro venti conviene sempre a qualcuno. Non al Paese, ma questo a loro non interessa minimamente.

La verità è multiforme e cangiante. Malleabile, pure.

Sui vaccini anti Covid l’Italia corre più di tutti gli altri Paesi d’Europa. Oggi, questa è l’unica verità. E a testimoniare l’efficienza del piano vaccinale c’è anche l’Asl Biella, che solo ieri l’altro festeggiava con un post sulla pagina Facebook istituzionale (taggando tutti i media locali, ma noi, non ce ne vogliano i vertici aziendali, continuiamo a preferire i vecchi, cari comunicati stampa!) gli oltre 3mila vaccini somministrati.

“Superato il traguardo delle 3.000 somministrazioni di vaccino anti Covid-19, con oltre 3.100 vaccinazioni effettuate alle ore 19 di questa sera, 12 gennaio 2021 – si legge sulla bacheca Facebook -. L’ASL di Biella ha così erogato oltre l’80% delle dosi pervenute fino al 7 gennaio scorso! Un risultato reso possibile in pochi giorni, grazie all’impegno e alla grande disponibilità di medici, infermieri, farmacisti, Oss e amministrativi, che a turno collaborano per poter garantire un servizio che quotidianamente impegna 9-10 ore. Complimenti e grazie a tutti i colleghi che con il sorriso anche questa sera hanno concluso una giornata importante!”

 

Condividi:

Commenti chiusi