Provincia di Biella. Davide Gamba e Gaia Frassati del “Bona” vinco il concorso di idee “Sport&Oltre”

0

Ieri, lunedì 12 aprile, nel corso di un evento tenutosi in videoconferenza, nel rispetto delle regole anti Covid, sono stati premiati i vincitori del concorso di idee per giovani 18-35 anni, realizzato nell’ambito del progetto Sport&Oltre. L’iniziativa, promossa da ANCI Piemonte, che ha visto la partecipazione della Provincia di Biella in qualità di partner, è stata ammessa a contributo nell’ambito dell’Avviso Azione ProvincEgiovani emesso da UPI e ha visto la presentazione di dieci proposte di progetto in materia di sport da attuare sui territori delle quattro province partner (oltre a Biella, Asti, Novara e Vercelli).

Lo sport, inteso come attività fisica e pratica sportiva sia amatoriale che agonistica, è da sempre inteso come lente di ingrandimento a 360° attraverso cui poter osservare e decodificare ambiti anche molto diversi fra loro, come ad esempio salute, benessere, alimentazione, inclusione sociale, non discriminazione, opportunità lavorativa ed economica, tecnologia e innovazione, rigenerazione urbana, attrattività di un territorio, educazione, occupazione, turismo, grandi eventi e molto altro ancora.

In quest’ottica si è posta una delle azioni del progetto, il concorso di idee rivolto ai giovani dai 18 ai 35 anni, che sono stati chiamati a formulare idee progettuali aventi come tema centrale lo sport, con particolare focus sui temi dello sviluppo locale, dell’inclusività, dell’accessibilità e della promozione del valore sociale dello sport.

Le 10 proposte pervenute (tre per il territorio biellese) hanno potuto beneficiare di un percorso di formazione e mentoring, in modalità webinar, con esperti di finanziamenti, come primo orientamento sulla percorribilità del proprio progetto e per approfondire le eventuali opportunità di finanziamento. In particolare, il mentoring è stato volto a supportare la futura concretizzazione delle idee progettuali, attraverso lo sviluppo di un business plan, con incontri dedicati a ciascuna proposta con esperti in materia.

Al termine del percorso di formazione e mentoring, la commissione ha individuato le quattro proposte su base provinciale (ovvero una per ciascuna provincia partner del progetto) più complete e più aderenti agli obiettivi sottesi al progetto. La commissione di valutazione ha tenuto conto anche della effettiva capacità di attuazione sul territorio della proposta progettuale, come emerso dopo il percorso di formazione.

I vincitori, Davide Gamba e Gaia Frassati, dell’Istituto “E. Bona”, coordinati dal prof. Alessandro Bottura, sono stati premiati in occasione dell’evento finale del progetto Sport&Oltre e hanno ricevuto un premio in denaro di 1.000 euro come incentivo alla fase di start-up del progetto “L’attività fisica a un passo da casa”, che prevede la riqualificazione del sentiero del Gorgomoro, con il posizionamento di attrezzature sportive per l’attività fisica all’aperto.

La seconda classificata è stata Nora Mello Grand, artista biellese molto apprezzata e sempre attiva in ambito culturale e sociale, che ha presentato il progetto “A spasso che spasso”, che prevede la realizzazione di passeggiate salutistiche per giovani e famiglie, arricchite anche da proposte culturali e di enogastronomia locale.

La terza classificata è stata Sharon Costa, giovane mamma biellese ed esperta di moda, molto sensibile al tema dell’inclusione e della non discriminazione, che è già stata protagonista in passato di progetti molto partecipati, con la proposta “BenEssere”, dedicata alla pratica sportiva legata a momenti di formazione sull’alimentazione, rivolta a bambini e giovani in età scolare e focalizzata nei parchi della Città di Biella e del circondario.

c.s.

Condividi:

Commenti chiusi