Ponderano. Mensa scolastica: lunedì prossimo parte il servizio “ComunicApp” per gestire da casa l’acquisto dei buoni pasto

0

Da lunedì prossimo 1° febbraio, a Ponderano, prende il via un nuovo servizio per la gestione della refezione scolastica. Sarà un’apposita applicazione per smartphone e tablet a garantire la regolarità dei pagamenti del buono pasto.

Nel pomeriggio di oggi, venerdì 29 gennaio, le famiglie che hanno provveduto alla compilazione della scheda anagrafica, riceveranno tramite mail il codice utente e la password per poter accedere al servizio “ComunicApp”.

Sarà così possibile per tutti i genitori acquistare i buoni pasto comodamente da casa attraverso questa intuitiva applicazione: basterà semplicemente, dopo aver effettuato l’accesso, caricare il portafoglio virtuale tramite home banking accedendo al portale della propria banca, oppure recandosi agli sportelli bancari, o ancora presso gli Atm.

L’applicazione rileverà in automatico le presenze, quindi i genitori dovranno ricordarsi solo di segnalare la mancata fruizione del servizio mensa entro le 9 del mattino (la segnalazione può avvenire anche nei giorni precedenti).

Inoltre, le famiglie riceveranno via e-mail il manuale d’istruzioni per il corretto uso dell’applicazione. Lo stesso manuale sarà reperibile anche sul portale del Comune di Ponderano, sul sito dell’Istituto Comprensivo di Gaglianico e sul registro elettronico.

«Siamo fiduciosi che questo metodo innovativo creerà numerosi vantaggi alle famiglie – spiega l’assessore alle Politiche scolastiche, Ilaria Zaccaria -, infatti ricordiamo che ormai da quasi un anno non è più consentito l’accesso alla casa di riposo per l’acquisto dei buoni pasto. Abbiamo puntato all’innovazione e digitalizzazione del servizio e ora diamo il via a questo progetto. Organizziamo così la gestione di questo servizio scolastico in sicurezza e nel massimo rispetto delle prescrizioni anti Covid, dematerializzando i ticket e consentendo ai genitori di fare tutto da casa con l’app dedicata».

Condividi:

Commenti chiusi