Pallavolo: serie C Femminile. Partita interminabile per la Bonprix TeamVolley che sconfigge al tie-break l’Almese

0

La settima vittoria stagionale per la Bonprix TeamVolley, la sesta consecutiva, è stata anche la più sofferta. Nell’ottava giornata del campionato di serie C ci sono voluti cinque set (25-21, 25-23, 15-25, 19-25, 15-10) e due ore e 15 minuti per piegare una mai doma Almese, arrivata a Lessona come terza forza del girone: posizione quanto mai meritata dalle torinesi.

Coach Fabrizio Preziosa schiera in partenza Biassoli in palleggio con opposta Loro Piana; Gualinetti e Peracino di banda, Gaito e Barbonaglia centrali, libero Cimma. Biassoli e Gaito sono ormai molto affiatate e la loro fast diventa di difficile lettura. Peracino è ispirata (e fortunata quando la sua schiacciata da seconda linea si accomoda sul nastro diventando imprendibile) e le padrone di casa provano il primo strappo: 6-3. Le torinesi sono una squadra solida e quadrata (molto simile al TeamVolley). La battuta efficace di Gualinetti dà la seconda spinta (13-9 quando coach Giovale spende il suo primo time out). Dal centro le biancoblù pungono, ma anche da posto 4 Leti Gualinetti mette a terra il pallone del 16-10 (e secondo stop ospite). L’Isil è invece un po’ fallosa al servizio e la bonprix allunga sul 19-13. Ma l’Almese piazza un parziale di 5-0 che riapre completamente il set. Sul 20-18 entra Balzano (per Peracino) e le torinesi pareggiano a quota 20. Il muro a uno di Balzano dà la scossa e la battuta di Fabbro porta le cossatesi 23-20. Balzano sta diventando un vero ‘portafortuna’: la sua schiacciata corre sulla rete e ricade nel campo dell’Almese, regalando quattro set point al TeamVolley. Con prepotenza Gaito chiude i conti: finisce 25-21 dopo 25 minuti.

É ancora Gaito ad iniziare la seconda frazione come aveva finito la prima, condendo la sua ottima prestazione con una battuta ficcante e alcuni ace (5-3). In campo c’è equilibrio, che Loro Piana prova a rompere con una precisa parallela (8-6). Ogni punto ora costa fatica e sudore: una battaglia sportiva che esalta le doti delle dodici contendenti in campo, ma ora sembra l’Almese averne di più (12-14). Preziosa inserisce Perissinotto (per Barbonaglia) e Peracino ridà la parità. Ma il TeamVolley non molla e a 20 le due squadre sono ancora affiancate. Sull’errore di Vizzo (23-22) il coach dell’Almese ferma il gioco. Ma le sue ragazze commettono un altro errore, così come fatale si rivela la battuta out di Vizzo, che consegna il 25-23, dopo 29 minuti di totale equilibrio.

L’Almese prova a dare tutto e il terzo set si mette subito bene per le torinesi: 0-5 e immediato time out da parte di Preziosa. Balzano avvicenda Peracino e sullo 0-7 c’è spazio anche per Zatta (out Loro Piana). Per fortuna del TeamVolley le ospiti sbagliano il servizio. Ma il gap resta pesante (4-10) e sul 5-14 arriva l’esordio stagionale per Benny Daffara, richiamata da alcune settimane per supplire all’infortunio di Zecchini. Il cambio di palleggio sembra sortire qualche effetto (8-16), ma la frazione è compromessa e Preziosa ne approfitta per dare un po’ di ritmo partita a Fabbro e Perissinotto. Balzano intanto continua a macinare punti in battuta (due ace) e sul 13-19 i supporter del TeamVolley possono tornare a crederci. E questa bonprix un po’ improvvisata ha il merito di provarci, anche se è normale commettere qualche ingenuità. Finisce 15-25 dopo 22 minuti.

Preziosa inizia il quarto set con il sestetto d’apertura, ma Gualinetti è molto ben controllata e dall’altra parte le bocche da fuoco dell’Isil vanno a terra con maggiore facilità (1-5 e immediata sospensione chiesta dal tecnico di casa). Le biancoblù lottano (7-10) e ritrovano prima la parità a quota 12 e poi passano avanti sul time out dell’allenatore torinese. Sul 14-17 è Preziosa invece a fermare il gioco, sperando in una reazione analoga a quella delle avversarie. Ma l’esito non è lo stesso e l’Almese piazza un 5-0 che fa male, interrotto solo dalla precisa diagonale di Peracino. Gaito sigla il -1 (19-20), ma l’Isil trova solo attacchi vincenti e pareggia (19-25) il conto dei set dopo 27 minuti.

Il tie-break rivede Barbonaglia protagonista del 2-1 e Gualinetti del 3-1, mentre Cimma si esalta con difese al limite del miracoloso (4-2). Loro Piana (6-3), Peracino (7-4, 8-6 e 9-8), Gualinetti (10-8), quindi due errori dell’Almese (12-8). Il 13-9 arriva dopo una ventina di attacchi e contrattacchi, mentre il 14-9 è ancora di Gualinetti, mentre il punto vittoria arriva dal muro. Le biancoblù si tengono strette l’ennesimo successo, godendosi la seconda posizione in classifica.

BONPRIX TEAMVOLLEY – ISIL VOLLEY ALMESE 3-2

Parziali: 25-21, 25-23, 15-25, 19-25, 15-10

Tabellino bonprix TeamVolley:Biassoli 2, Gualinetti 18, Barbonaglia 7, Loro Piana 8, Balzano 5, Gaito 15, Peracino 12, Zatta 0, Daffara 1, Perissinotto 0, Fabbro 1, Cimma L1. All. Preziosa.

IL COMMENTO DI COACH PREZIOSA
«Continuiamo la striscia positiva e sono contento per la vittoria arrivata al quinto set. La prestazione? Dobbiamo fare di più, anche se bisogna rendere merito all’avversario, che non ha mai mollato. La squadra ha saputo resistere all’urto, venendone fuori nei momenti delicati. Dobbiamo sempre tenere la partita in bilico, altrimenti perdiamo intensità».

IL COMMENTO DI SARA GAITO
«Visti i risultati precedenti era importante continuare a vincere. Manteniamo la seconda posizione. La sfida l’abbiamo preparata al meglio, ma non sempre siamo riuscite ad essere concrete. All’inizio della stagione siamo partite senza troppe pressioni e invece ci stiamo rendendo contro di poter restare nelle zone nobili. Penso che continuando su questa strada possiamo puntare ad arrivare ai play off. Nel tie break siamo state più lucide e forse più allenate: durante la settimana lavoriamo tanto e forse la stanchezza l’abbiamo sentita meno».

IL COMMENTO DI GIADA BALZANO
«Sono contenta: sto cercando di esprime il mio gioco e di aiutare la squadra ogni volta che vengo chiamata in causa, anche con spazi limitati, ma nei momenti importanti e decisivi. Vorrei cercare di giocare di più e migliorare la mia pallavolo. Sono giovane e spero di proseguire la mia crescita».

c.s.

 

 

Condividi:

Commenti chiusi