La Provincia di Biella rinvia di due mesi l’apertura della pesca nelle acque salmonicole

0

Una brutta notizia per i tanti appassionati di pesca del Biellese. Il vicepresidente della Provincia, Emanuele Ramella Pralungo, ha dato comunicazione della decisione di rimandare l’apertura della stagione a giugno.

«Il Servizio Provinciale – dichiara Ramella Pralungo -, con il parere favorevole del Comitato Consultivo per la Pesca, ha predisposto una determinazione di rinvio dell’apertura della pesca per un periodo di due mesi, con possibilità di revoca o di proroga. Questa disposizione è stata adottata a seguito dell’evento alluvionale del 2 ottobre 2020, che ha notevolmente compromesso i corsi d’acqua biellesi, con evidenti e persistenti dissesti idrogeologici che hanno dato e daranno luogo a interventi urgenti di ripristino degli alvei fluviali. La fauna ittica, già pesantemente condizionata dall’evento alluvionale, è sottoposta a ulteriori situazioni di stress continuo che ne possono compromettere la sopravvivenza».

«Per questi motivi – conclude il vicepresidente della Provincia di Biella – si è deciso di procrastinare l’apertura della pesca di 2 mesi, in attesa della stabilizzazione delle condizioni in alveo. Confidiamo che il mondo piscatorio comprenda le ragioni di questa scelta, che rimanda solo di poco un’attività che raggruppa tanti appassionati».

Condividi:

Commenti chiusi