Gaglianico. Dopo la pandemia prima seduta del Consiglio comunale aperta al pubblico: passa il rendiconto 2020 (avanzo di 612mila euro)

0

Pur nel rispetto di tutte le misure di sicurezza per il contenimento del Covid, ieri sera, mercoledì 30 giugno, a Gaglianico si è tenuto il primo Consiglio comunale “post pandemia” aperto al pubblico. Sei i punti all’ordine del giorno.

L’Assemblea si è aperta con l’approvazione dei verbali della seduta precedente, mentre al punto 2 il sindaco, Paolo Maggia, ha dato notizia dell’avvicendamento nella carica di vicesindaco, comunicando che, come programmato a inizio mandato, al posto dell’assessore Elda Chiocchetti subentra l’assessore Alma Memic.

Al punto 3, una semplice comunicazione di variazione di cassa adottata dalla giunta comunale.

Al punto successivo è stato approvato il rendiconto della gestione 2020, con 9 voti a favore 3 contrari, con il risultato di un avanzo di amministrazione libero di circa 612mila euro.

Al punto 5 è stato approvato, con 8 voti a favore, 3 contrari e 1 astenuto, il Piano Economico Finanziario di COSRAB e le tariffe Tarip per l’anno 2021, gli aumenti delle tariffe (che hanno colpito l’intero territorio biellese) saranno coperti da un apposito fondo vincolato.

Mentre l’ultimo punto, relativo alle modifiche al Regolamento Tarip, vista la proroga al 31 luglio 2021 e riscontrata la necessità di approfondire meglio (anche con SEAB) le rettifiche da apportare al Regolamento TARIP, è stato rinviato al prossimo Consiglio.

c.s.

Condividi:

Commenti chiusi