Funivia del Mucrone. Interrogazione di “Biella al Centro”: una coda polemica sulle dichiarazioni di Emanuele Ramella Pralungo

0

Sul tavolo della politica biellese c’è ancora la questione Funivie del Mucrone. Al netto delle dichiarazioni di intenti espresse pubblicamente nel corso della conferenza stampa che si è tenuta la scorsa settimana a Palazzo Oropa, sono state alcune esternazioni del vice presidente della Provincia di Biella, Emanuele Ramella Pralungo, a creare imbarazzi e mugugni sia all’interno del suo partito, Il PD Biellese, che tra i banchi dell’opposizione in Consiglio comunale.

A questo proposito, il gruppo di “Biella al Centro” ha presentato un’interrogazione rivolta al sindaco Corradino. Nel mezzo, oltre ai problemi economici della Fondazione Funivie Oropa, la tragedia del Mottarone, che ha posto l’accento sul nodo sicurezza.

Di conseguenza, i consiglieri comunali delle liste civiche che fanno capo all’ex sindaco di Biella Dino Gentile chiedono al primo cittadino se esistano realmente posizioni di contrasto politico con il PD “che possano in qualche modo riflettersi sulla necessità di garantire il fabbisogno economico per il funzionamento in massima sicurezza degli impianti”.

Più in generale, Biella al Centro chiede conto a Claudio Corradino per “conoscere in modo chiaro quali siano – se vi siano – disegni di sviluppo a 360° della Conca di Oropa, all’interno della quale le funivie sono un’opportunità strategica irrinunciabile”.

L’interrogazione sarà discussa nel corso del prossimo Consiglio comunale, al momento non ancora calendarizzato.

Condividi:

Commenti chiusi