Fondo Edo Tempia. Al primo appuntamento di “Librarsi” due autrici esordienti presentano i loro libri nel giardino del Fondo

0

Due autrici esordienti, un tema delicato come la malattia e il modo di affrontarla con tutte le emozioni, tra l’ansia e gli sprazzi di serenità, che porta con sé: sono questi gli ingredienti del primo appuntamento con Librarsi, l’iniziativa ideata dall’Associazione Emanuele Lomonaco-Far pensare e dal Fondo Edo Tempia. La sede prescelta è il giardino attorno alla sede del Fondo, con ingresso da via Marconi. La data è martedì 14 giugno, dalle 18 in poi.

Le protagoniste, con le loro opere prime, saranno Milena Maiorano e Stefania Carnieletto. Si racconteranno stimolate dalle domande di Patrizia Tempia, vicepresidente dell’Associazione Far Pensare. L’ingresso è libero.

Il libro di Milena Maiorano, laureata all’accademia delle belle arti ma anche paziente oncologica, s’intitola “Il cammino” e mescola alle parole i disegni, «quelli che ha realizzato – racconta Patrizia Tempia che è anche responsabile di psicologia clinica all’Asl di Biella – mentre stava affrontando il suo terzo tumore. Ha costruito questo libro narrando il suo percorso tra serenità e angoscia».

Stefania Carnieletto invece è medico all’hospice Casa Tempia di Gattinara, punto di riferimento per le cure palliative della provincia di Vercelli gestito, su mandato e coordinamento dell’Asl, dalla Fondazione Tempia. Il suo “Codice rosso” è un racconto a due voci in cui narrano il loro incontro una dottoressa del pronto soccorso, giovane madre, e una bambina ricoverata in gravi condizioni per un incidente stradale.

«Abbiamo collaborato spesso con il Fondo – sottolinea Patrizia Tempia ma forse è la prima volta che ci troviamo a organizzare insieme un evento di questo tipo. Vorremmo che aprisse un piccolo ciclo di incontri». È un desiderio condiviso dalla onlus punto di riferimento per prevenzione, cura e ricerca sul cancro: «Vorremmo che il nostro giardino, uno spazio pubblico apprezzato da molti, diventi anche un luogo ideale per iniziative culturali», aggiunge Viola Erdini, presidente della Fondazione Tempia che interverrà all’appuntamento del 14 giugno insieme a Francesco Leone, presidente di Far Pensare e direttore di Oncologia all’Asl di Biella.

c.s.

Condividi:

Commenti chiusi