Enaip Biella e Nicole Orlando di nuovo insieme per condividere un progetto di cucina solidale

0

Enaip Biella si occupa da anni di inserimenti lavorativi per persone con disabilità con l’attivazione di tirocini finanziati da Regione Piemonte ed è proprio grazie a una richiesta di inserimento lavorativo che Nicole Orlando conosce Enaip. Appassionata di food, nel gennaio 2020 le viene attivato un tirocinio come aiuto cuoca nella cucina di una casa di riposo. Il tirocinio funziona ma a causa dell’emergenza Covid viene sospeso.

Con il miglioramento della situazione, la tutor Donatella Liviero le attiva un nuovo tirocinio, questa volta, presso la piscina Alba Marina di Valdengo. L’esperienza è talmente positiva che viene raccontata in un video in cui la ragazza invita i suoi coetanei con disabilità a non mollare, e a rivolgersi ad Enaip per essere seguiti nella formazione e nel lavoro: “I giovani come me devono imparare un mestiere e mettersi in gioco senza paura. Grazie a Enaip possono farlo!”.

È grazie a questo atteggiamento positivo che Nicole diventa campionessa paraolimpica, scrittrice, ballerina, ed è grazie a questo video e al suo messaggio che Enaip Biella viene contattata dall’Associazione il Portoncino Verde di Omegna, che si occupa di inclusione sociale e promozione territoriale. Tra le attività del sodalizio spicca il progetto “Diversamente dolce”, un format televisivo, già distribuito ad una dozzina di emittenti locali italiane.

In ogni puntata un ospite diversamente abile collabora con Luca Antonini, presidente dell’Associazione, noto come “Il Pasticcere Solidale”, alla realizzazione di un dolce, che diventa protagonista di un evento creato ad hoc.

Da qui la richiesta di realizzare una puntata con ospite Nicole, che entusiasta accetta la sfida e prepara un tiramisù dimostrando le sue abilità. Enaip accompagna Nicole in questa esperienza, affiancandola nei primi incontri con il pasticcere fino a organizzare, nello stesso giorno delle riprese televisive e dell’evento, una gita a Omegna con la classe 1ª del corso Prelavorativo, condividendo il viaggio e la visita al museo Rodari con Nicole e la mamma Roberta.

«Insieme a Nicole – spiega Anna Longo, direttrice di Enaip Biella – abbiamo deciso di devolvere il ricavato della puntata televisiva all’Associazione Auser Provinciale di Biella, che collabora con noi nel trasporto di un allievo con disabilità fisica che, altrimenti, non avrebbe modo di venire a scuola e andare in stage. Oltre a questo, abbiamo deciso di coinvolgere Luca per un progetto di pasticceria nel nostro corso Prelavorativo, che è partito nei giorni scorsi. Che dire, questa collaborazione è stata un circolo virtuoso, un importante progetto di solidarietà e di aiuto circolare».

Condividi:

Commenti chiusi