Emergenza Covid-19. Ieri mattina i primi 6 alpini biellesi sono partiti alla volta di Bergamo

0

Sono partiti ieri, sabato 4 aprile, i primi alpini biellesi diretti a Bergamo, epicentro di quello che i numeri dicono essere il più grande focolaio di Covid-19 nel nostro Paese. Era ancora buio, quando alle 6 del mattino Valeria, Claudio, Roberto, Giampaolo, Guido e Giovanni, a bordo del furgone griffato ANA Biella, si sono lasciati alle spalle il cancello della sede sezionale.

I sei volontari hanno raggiunto la città orobica per il turno settimanale di supporto presso la sezione logistica della sede ANA di Bergamo: hanno dato il meritato cambio alla squadra alpina del 2° raggruppamento, che si è occupata di cucina nella prima fase emergenziale.

La squadra biellese, la prima a partire dalla nostra provincia, è formata da 2 cuochi, 2 aiuto cuochi, 2 addetti alla distribuzione.

Anche il Vescovo di Biella, Mons. Roberto Farinella, con un messaggio via Facebook indirizzato al presidente Marco Fulcheri ha voluto testimoniare la sua vicinanza gli alpini biellesi: “Mi unisco al ringraziamento della comunità biellese per l’impegno dei nostri alpini nell’attuale emergenza che ancora una volta con spirito di sacrificio e prontezza di aiuto sono partiti questa mattina in supporto alla sede ANA di Bergamo. Vi accompagniamo con sincero affetto e gratitudine. Con il mio ricordo personale e la benedizione del Signore”.

La redazione di Bi.T, a nome di tutte le lettrici e lettori, ringrazia di cuore queste donne e questi uomini che non fanno mai mancare il loro preziosissimo apporto e la loro enorme carica di umanità!!!

#orgogliosidivoi

Condividi:

Commenti chiusi