Di che colore siamo? Due giorni gialli e weekend arancione, lunedì prossimo i nuovi criteri per la divisione in fasce cromatiche

0

Oggi e domani all’insegna del giallo in tutta Italia, poi nel weekend si tornerà arancioni. E da lunedì prossimo scatta una nuova stretta da parte del governo per contenere la ripresa dei contagi da Covid-19 con parametri più rigorosi rispetto all’indice Rt.

Un giallo non proprio… giallo

Sì, perché oggi e domani riaprono bar, ristoranti, pizzerie e pasticcerie (con chiusura alle 18, poi solo asporto e consegne a domicilio) ma non si può uscire dal Piemonte se non per i soliti, comprovati motivi di lavoro, necessità e salute (è necessaria l’autocertificazione). Al contrario, libertà di spostamento tra Comuni. Tutti i negozi sono aperti e da oggi, giovedì 7 gennaio, partono i saldi di fine stagione. Confermato il coprifuoco dalle 22 alle 5.

Weekend arancione

Negozi aperti fino alle 20 ma bar, ristoranti, pizzerie e pasticcerie tornano al solo asporto e consegna a domicilio. Non sarà possibile uscire dal Comune di residenza se non con autocertificazione per motivi di lavoro, necessità e salute. Chiusi i centri commerciali (salvo alimentari e altre attività consentite). Coprifuoco dalle 22 alle 5 del mattino.

E poi?

Da lunedì prossimo 11 gennaio si riprenderà con la suddivisione del Paese in fasce cromatiche ma con parametri ricalcolati per fronteggiare il rischio della cosiddetta terza ondata. Per domani è prevista la nuova definizione delle zone colorate. Stando alle ultime notizie, il Piemonte dovrebbe rimanere in fascia gialla, come prima delle festività natalizie. Da venerdì 15 gennaio dovrebbe entrare in vigore un nuovo Dpcm che sostituirà quello firmato il 3 dicembre scorso.

Inasprimento dell’indice di contagio Rt

Tra le decisioni assunte dal governo sulla base dei dati diffusi dal Cts c’è anche una revisione dei parametri in base ai quali vengono definite le zone cromatiche. Per retrocedere da zona gialla ad arancione sarà sufficiente un indice Rt pari a 1 (oggi è 1.25), mentre l’indice di contagio per entrare in fascia rossa da arancione è stato abbassato da 1.50 a 1.25.

Condividi:

Commenti chiusi