Cossato. Partnership tra Confesercenti e Comune, nasce il nuovo mercato coperto

0

Un bel progetto, non c’è che dire, nato con l’intento di compattare il mercato di Cossato e coordinarne in modo organico ed efficace la comunicazione. L’iniziativa, che ha subito trovato il favore degli operatori, è stata portata avanti da Confesercenti del Biellese, mentre il progetto è stato realizzato materialmente dai ragazzi di Meccaniche Creative. Anche l’Amministrazione comunale, con l’assessore al commercio Sonia Borin e il sindaco Corradino, ha risposto “presente!”, avallando e sponsorizzando in toto l’iniziativa.

“Avevamo questa idea da un po’ di tempo. – spiega Davide Ferla dell’Associazione di categoria, – Abbiamo spiegato il nostro progetto agli operatori di Cossato che hanno aderito con entusiasmo. Quindi, come Confesercenti del Biellese, abbiamo deciso di partire da qui. Avevamo solo bisogno di una mano per la copertura di almeno una parte dei costi e abbiamo trovato l’appoggio del Comune che, dal canto suo, ha deciso di coprire quasi per intero il budget di spesa previsto per il primo anno. Per gli anni a venire, invece, saranno gli operatori ambulanti a contribuire con una piccola quota. Pertanto, oggi siamo praticamente pronti a partire”.

Il lavoro sviluppato da Meccaniche Creative si muove su due fronti: il primo è quello della comunicazione, con la creazione di un unico logo, di due pagine social (una su Facebook e una su Instagram, ndr), di una mappa del mercato che presenta i vari banchi e, per finire, di un’unica shopper da donare ai clienti; il secondo fronte, altrettanto importante, è quello della formazione rivolta agli operatori, che nel giro di pochi mesi saranno in grado di gestire i social in autonomia, ognuno per gli spazi di propria competenza. Il progetto, ormai pronto a decollare, sarà presentato proprio al mercato di Cossato mercoledì prossimo 30 gennaio.

La speranza dell’Associazione e degli ambulanti è che l’esperienza di Cossato possa diventare una sorta di progetto pilota da poter proporre anche a Biella, per fare in modo che il mercato di Piazza Falcone, il più grande polo commerciale del Biellese, possa tornare ad avere la giusta visibilità commerciale.

Condividi:

Commenti chiusi