Candelo. Tiene banco il confronto sulla viabilità e la giunta Gelone istituisce un fondo per famiglie in difficoltà a causa del Covid

0

A Candelo, giovedì scorso 7 ottobre, si è riunita la Commissione territorio e sviluppo, come annunciato dall’assessore Michele Ansermino durante l’ultimo Consiglio comunale dopo la richiesta dell’opposizione di posizionamento di dossi in diverse vie del paese.

L’obiettivo della riunione era un confronto con le minoranze sulla viabilità cittadina, con particolare attenzione alle criticità emerse. I lavori della Commissione si sono concentrati sull’analisi delle vie municipali segnalate come più problematiche, tra le altre via Arbo, via Campile, via Flacetta.

Presente alla seduta anche il comandante della Polizia Municipale, Marco Barbero, che ha ben spiegato dal punto di vista tecnico come le misure limitate delle strade candelesi restringano fortemente il ventaglio delle possibilità di intervento.

In ogni caso la Commissione tornerà a riunirsi entro fine novembre per la valutazione delle proposte di intervento nel rispetto delle limitazioni note. In previsione dell’incontro di novembre, sabato mattina l’assessore ai Lavori Pubblici e Viabilità Michele Ansermino e la capogruppo Erika Vallera hanno incontrato alcuni residenti per un confronto su problematiche ed esigenze.

«Crediamo che il confronto diretto con la cittadinanza sia sempre utile, in particolar modo per valutare l’adozione di questo tipo di interventi – sottolinea la capogruppo Vallera –. Conoscere le istanze dei residenti e i problemi che percepiscono è un importante punto di partenza per poter armonizzare la proposta di modifica ai rilievi dei cittadini».

L’Amministrazione comunale ha istituito anche per l’anno in corso il fondo di contribuzione per famiglie residenti che si trovano in grave difficoltà economica, utilizzando  le risorse messe a disposizione per i Comuni dai Ristori 2021.

«Il fondo è pari a 30.616 euro ed è finalizzato all’adozione di misure urgenti di solidarietà– spiega l’assessore al Bilancio Lorena Valla. È così ripartito: 10mila euro sono destinati all’erogazione di buoni spesa alimentari e 20.616 euro al sostegno delle famiglie che versano in stato di bisogno per il pagamento dei canoni di locazione e delle utenze domestiche».

L’assessore alle Politiche Sociali Selena Minuzzo ricorda «che la priorità per l’accesso al contributo è data a coloro che, a causa dell’emergenza da Covid-19, hanno subito gravi difficoltà economiche e ad oggi non percepiscono alcuna forma di reddito, o a coloro che, in seguito ad una attenta e puntuale verifica con l’assistente sociale di Candelo versano in una grave situazione reddituale».

Per accedere al contributo occorre presentare richiesta al Servizio sociale territoriale di Candelo contattando l’assistente sociale al numero 015-8352478.

c.s.
Condividi:

Commenti chiusi