Calcio Eccellenza. Per La Biellese il 2019 è l’anno della svolta?

0

La tanta confusione della prima metà di stagione deve lasciare ora spazio alla concretezza. Dopo una prima parte di stagione decisamente sotto tono rispetto gli obiettivi fissati dalla società in estate, per La Biellese il 2019 deve essere l’anno della svolta. 

I bianconeri hanno rivoluzionato l’organico nel corso della finestra di mercato invernale per adattare la rosa costruita da Maurizio Braghin alla nuova idea tattica di Andrea Roano, tecnico che gioca un calcio totalmente diverso da quello dell’ex allenatore della Pro Vercelli basato sull’uso costante delle fasce e sui repentini capovolgimenti di fronte. 

Il primo mese del Roano bis è stato estremamente positivo, con La Biellese che ha conquistato buona parte dei punti a disposizione riavvicinando le zone alte della classifica, anche se il ritardo accumulato nel corso della doppia gestione Braghin-Boldini è notevole e richiede una seconda parte di stagione perfetta se si vuole tentare il grande salto in Serie D.

Concretezza, massima concentrazione e bel gioco, perché anche l’occhio vuole la sua parte: dev’essere questa la chiave di volta per La Biellese del presidente Lino Riccelli se vuole ancora cullare sogni di gloria.

Condividi:

Commenti chiusi