Biella. Istituto Eugenio Bona: Accreditamento Erasmus+ con la didattica innovativa della docente formatrice Pui Ying Law

0

Pui Ying Law, docente formatrice esperta in approcci didattici innovativi incentrati sull’alunno e sul modello di istruzione finlandese, incontra l’Istituto Eugenio Bona. Da lunedì 4 a domani, venerdì 8 aprile, Pui Ying Law è nelle classi prime accanto ai docenti di lingua inglese per offrire una grande opportunità di crescita professionale agli insegnanti e di scoperta di nuovi scenari di apprendimento per gli allievi che sono entusiasti di questa iniziativa e dimostrano grande interesse e partecipazione.

Le attività rientrano tra le proposte previste nell’ambito dell’Accreditamento Erasmus+ e sono frutto di una lunga e meticolosa progettazione da parte del team Erasmus coordinato dalla Prof.ssa Carlotta Baccino, Responsabile dei Progetti Erasmus presso l’Istituto Eugenio Bona.

L’Accreditamento per il settore Scuola nell’ambito del Programma Erasmus+ 2021-2027 permette di realizzare progetti di mobilità internazionale finanziati con l’Azione Chiave 1 sia per il personale della scuola che per gli allievi. Si tratta di una grande occasione per migliorare la qualità dell’insegnamento e dell’apprendimento e per contribuire a creare uno spazio europeo dell’istruzione.

La caratteristica principale dell’Accreditamento Erasmus+, rispetto ai precedenti progetti Erasmus, è la possibilità di progettare le mobilità internazionali con una strategia a lungo termine che permette di investire nel futuro, in linea con gli obiettivi e le esigenze formative della scuola indicate nel Piano Erasmus+.

Inoltre, l’Accreditamento permette di avere ogni anno accesso stabile a un finanziamento indicando semplicemente il tipo di attività richieste e il numero di partecipanti, il che consente di concentrarsi sugli obiettivi a lungo termine da realizzare e rendere la dimensione europea parte della scuola.

La strategia di sviluppo 2021-2027 dell’Istituto, strutturata in obiettivi e sotto-obiettivi, si basa su alcuni punti chiave:

  • Creazione di un nodo di formazione nazionale ed internazionale per studenti e docenti provenienti da paesi UE ed extra UE nel campo della didattica ICT-based;
  • Diffusione capillare di una cittadinanza digitale consapevole;
  • Innovazione dei processi di insegnamento/apprendimento tramite il confronto con la realtà internazionale, verso una didattica per competenze e un approccio educativo individualizzato.

Le attività programmate nell’ambito dell’Accreditamento prevedono quest’anno, oltre alla presenza della docente formatrice, anche mobilità in uscita per tutto il personale della scuola con corsi di formazione all’estero. In questi giorni la Preside Raffaella Miori e il Vicepreside Rosario Fatta sono a Praga per frequentare il corso di aggiornamento “Coaching and Mentoring to Support Teachers” volto ad illustrare nuovi approcci come il coaching, la consulenza o la supervisione per supportare gli insegnanti nel loro lavoro in un’ottica di apprendimento e sviluppo reciproco.

c.s.

Condividi:

Commenti chiusi