Biella. Il sindaco Corradino ricorda la figura umana e professionale di Mauro Donini, funzionario comunale scomparso ieri

0

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il pensiero del sindaco di Biella Claudio Corradino in ricordo di Mauro Donini, funzionario comunale (è stato anche direttore generale dell’ente) prematuramente scomparso ieri, sabato 7 maggio.

La Città di Biella con la scomparsa del Dott. Mauro Donini perde un Dirigente di lungo corso, di grande esperienza e capacità, ed i dipendenti che lo hanno avuto come guida in questi lunghi anni al servizio della comunità rimangono privi di un riferimento umano oltre che un impeccabile uomo delle istituzioni.

Io, come Sindaco della Città, perdo un valido collaboratore, oltre che un amico. Come Dirigente capo del settore Affari Generali ed Istituzionali era la persona più vicina a me, col quale mi confrontavo quotidianamente, e sempre sapeva trovare preziose indicazioni e consigli.

La sua grande riservatezza era proverbiale, ed era una persona giusta nei giudizi e nei rapporti col personale, prova ne è il grande affetto che tutti i suoi collaboratori gli manifestavano.

Le ore che dedicava al suo lavoro erano infinite, si tratteneva spessissimo fino a tardi in ufficio, e non trascurava nessun aspetto della vita ammnistrativa.

Era stato Direttore Generale del Comune di Biella, fino a quando la legge nazionale ha abolito quel ruolo per le città delle nostre dimensioni.

La sua scomparsa lascia un vuoto enorme, era la memoria storica dell’Amministrazione, facevamo tutti riferimento a lui per qualsiasi cosa, ma soprattutto mi mancherà il forte rapporto umano che si era creato.

Fino all’ultimo ha dedicato i suoi pensieri al Comune, ha partecipato alla ultima giunta venerdì, e presente ancora questa settimana nel suo storico ufficio che occupava da trenta anni. Poi l’improvviso aggravarsi delle sue condizioni e la sua scomparsa sabato.

Il pensiero va soprattutto alla famiglia, la moglie Mariella e la figlia Valeria, colpita duramente come tutti noi.

Claudio Corradino

Condividi:

Commenti chiusi